Let’s SPRARty! Mercoledì la festa di Natale in Casa di Quartiere

A poco più di un anno di distanza dall’avvio del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati
ad Alessandria, la rete degli enti locali gestori del progetto, insieme ai beneficiari, desiderano
condividere con la cittadinanza un’altra giornata di incontro.
Gli operatori e le operatrici dell’accoglienza, i rifugiati e i volontari danno appuntamento alla Casa
di Quartiere in via Verona 116, mercoledì 20 dicembre, per il “XMA SPrARTY”.

Il progetto SPRAR ad Alessandria: un bilancio dei primi 18 mesi
Si comincia alle 17 con la conferenza “Diciotto mesi di progetto SPRAR ad Alessandria” che, attraverso
gli interventi di vari attori coinvolti, presenterà i servizi e le attività del progetto che ha lo
scopo di costruire percorsi di inclusione socio-economica, superando l’approccio emergenziale all’accoglienza
con misure di informazione, orientamento e accompagnamento.
Oltre alle testimonianze dei beneficiari, i protagonisti di due realtà delle provincia di Alessandria e
Asti, Crescere Insieme e Piam Onlus, racconteranno le loro esperienze. Durante il dibattito, inoltre,
sarà possibile riflettere sul tema delle migrazioni e dell’accoglienza attraverso lo speciale punto di
vista di due giovanissime volontarie internazionali che hanno aderito al Progetto InteGreat dell’associazione
studentesca AIESEC e che, da settimane, collaborano attivamente alla realizzazione di
diverse iniziative. Durante la conferenza interverrà anche il dott. Giuseppe Traina, tutor territoriale per il Servizio Centrale SPRAR, illustrando opportunità e sfide per le amministrazioni che aderiscono alla rete.

Fotografia, gioco e teatro per conoscersi e incontrarsi
L’arte è lo strumento scelto per raccontare le storie di chi ha trovato protezione in Italia dopo aver
subito la violenza della guerra nel proprio Paese d’origine e il dramma di un viaggio disperato per
raggiungere le nostre coste. Alle 18.30, in Sala Furastè, verranno proiettati alcuni video documentari
sul tema delle migrazioni forzate. Alle 19.00, gli allievi del corso di teatro di improvvisazione
“Quinta Tinta” si esibiranno in una performance sul tema del viaggio.
Per tutta la serata, inoltre, saranno visitabili due mostre fotografiche. “Bee My Job” documenta, attraverso
gli scatti di Daniele Robotti, l’omonimo progetto di formazione e inserimento lavorativo in
apicoltura, promosso da APS Cambalache. Rosetta Zampedrini, invece, ha dedicato un servizio fotografico
a Iryna, una delle ospiti del progetto SPRAR di Alessandria, e ai suoi quattro figli.
Ai più piccoli, ma anche ai loro genitori, è dedicato l’angolo “Giochi dal mondo” a cura dei migranti
che proporranno una rivisitazione di alcuni giochi delle tradizioni dei cinque contenenti.
Alle 19.30 inizia l’aperitivo multietnico con piatti e stuzzichini preparati dalla Ristorazione Sociale
con i beneficiari del progetto SPRAR. A seguire, l’esibizione musicale di Iryna.

Il mercatino sociale
Alcune delle progettualità avviate dalle associazioni e dai migranti si traducono in realtà produttive,
frutto di percorsi di formazione, lavoro e crescita personale. L’integrazione dei rifugiati con i territori
di accoglienza, infatti, si esprime anche attraverso l’acquisizione di competenze specifiche che
hanno a che fare con i mestieri e le antiche tradizioni.
Al mercatino allestito durante la festa saranno disponibili gli oggetti e i prodotti agroalimentari realizzati
nell’ambito dei progetti sociali di:
• Sprar del Comune di Alessandria – percorso Botteghe dei Mestieri
• Aps Cambalache – Bee My Job
• Crescere Insieme – Maramao
• Piam Onlus – I Campi di Villa Quaglina
• Aps Sine Limes – Sine Limes Bags
• ICS Onlus – progetto Dire Cucire Accudire (realizzato con APS Social Domus e Auser)

Piccoli gesti di solidarietà: il “grande dono” e la raccolta fondi in favore di AVOI Alessandria
Le esperienze di accoglienza sul nostro territorio ci insegnano che la solidarietà verso gli altri non
deve necessariamente avere un volto riconoscibile, una determinata nazionalità o una particolare
storia. Promuoviamo i gesti di altruismo che nascono da un sentimento di fraternità e da un senso di
appartenenza comune, fatti da sconosciuti verso altri sconososciuti. E visto che non è Natale senza
un pacchetto colorato sotto l’albero, chi vorrà potrà partecipare al “grande dono” per lasciare un
pacchetto regalo che sarà poi consegnato ad una persona che non ha la possibilità economica di festeggiare
il Natale.
Durante tutta la serata, inoltre, si raccoglieranno donazioni, che verranno devolute all’Associazione
Volontari Ospedalieri per l’Infanzia, che opera con i bambini ricoverati nell’Ospedale Infantile di
Alessandria.

Programma:
Ore 17.00- 18.30: Conferenza “Diciotto mesi di progetto SPRAR ad Alessandria”
Dalle ore 18.30: Proiezione di video documentari- Giochi dal mondo
Dalle ore 19.00: Improvvisazione teatrale a cura degli allievi di “Quinta Tinta”
Dalle ore 20.00: Apericena e intrattenimento musicale
Dalle 17.00 alle 22.00: Mercatino sociale- Mostre fotografiche

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *