FERMENTO_o_colori-scritta-bianca

con il sostegno di

logo_csp

con il sostegno di

logo_csp

UNA COMUNITA’ DI ENTI E CITTADINI ATTIVA AD ALESSANDRIA E PROVINCIA A FAVORE DI UN TERRITORIO PIU’ INCLUSIVO PER I CITTADINI STRANIERI, A BENEFICIO DI TUTTI E PER UNA CRESCITA SOSTENIBILE CONDIVISA

“Fermento. Percorsi partecipati di inclusione di cittadini stranieri in Provincia di Alessandria”, nell’ambito del bando “Territori Inclusivi”, ha puntato a ottimizzare e valorizzare le risorse e le competenze disponibili sul territorio provinciale nell’ambito dell’assistenza e inclusione dei cittadini stranieri.

Nato grazie all’accordo tra Cambalache, CISSACA, Cultura e Sviluppo, la Comunità San Benedetto al Porto, la Cooperativa Sociale Coompany&, BlogAL, la Cooperativa Mediaservizi / Radiogold, ASGI e Ashoka Italia, Fermento ha stimolato nel corso della progettualità la collaborazione con oltre cinquanta soggetti del territorio, che hanno aderito a vario titolo alle azioni messe in campo.

Le azioni sono state studiate da una parte per potenziare i servizi di tutela, orientamento e accompagnamento a favore di cittadini stranieri, anche tramite percorsi sperimentali con il coinvolgimento di volontari, dall’altra per contribuire alla sensibilizzazione del tessuto sociale grazie ad attività culturali basate sul protagonismo dei giovani e degli stessi cittadini con storie di migrazione, a beneficio e nell’ottica del coinvolgimento di tutta la comunità.

Tra i risultati principali del progetto, l’attivazione di una Comunità di pratiche e saperi – multistakeholder e multilivello – tra gli attori coinvolti o coinvolgibili nella promozione dell’inclusione di cittadini e cittadine stranieri/e in provincia di Alessandria.

UNA COMUNITA’ DI ENTI E CITTADINI ATTIVA AD ALESSANDRIA E PROVINCIA A FAVORE DI UN TERRITORIO PIU’ INCLUSIVO PER I CITTADINI STRANIERI, A BENEFICIO DI TUTTI E PER UNA CRESCITA SOSTENIBILE CONDIVISA

“Fermento. Percorsi partecipati di inclusione di cittadini stranieri in Provincia di Alessandria”, nell’ambito del bando “Territori Inclusivi”, ha puntato a ottimizzare e valorizzare le risorse e le competenze disponibili sul territorio provinciale nell’ambito dell’assistenza e inclusione dei cittadini stranieri.

Nato grazie all’accordo tra Cambalache, CISSACA, Cultura e Sviluppo, la Comunità San Benedetto al Porto, la Cooperativa Sociale Coompany&, BlogAL, la Cooperativa Mediaservizi / Radiogold, ASGI e Ashoka Italia, Fermento ha stimolato nel corso della progettualità la collaborazione con oltre cinquanta soggetti del territorio, che hanno aderito a vario titolo alle azioni messe in campo.

Le azioni sono state studiate da una parte per potenziare i servizi di tutela, orientamento e accompagnamento a favore di cittadini stranieri, anche tramite percorsi sperimentali con il coinvolgimento di volontari, dall’altra per contribuire alla sensibilizzazione del tessuto sociale grazie ad attività culturali basate sul protagonismo dei giovani e degli stessi cittadini con storie di migrazione, a beneficio e nell’ottica del coinvolgimento di tutta la comunità.

Tra i risultati principali del progetto, l’attivazione di una Comunità di pratiche e saperi – multistakeholder e multilivello – tra gli attori coinvolti o coinvolgibili nella promozione dell’inclusione di cittadini e cittadine stranieri/e in provincia di Alessandria.

unnamed

IL PROGETTO IN BREVE

IL PROGETTO IN BREVE

Image icon

ATTIVAZIONE DI UNA COMUNITÀ DI PRATICHE E DI SAPERI

Fermento ha promosso un percorso condiviso e collettivo di costruzione di una rete tra oltre 50 enti del territorio, i quali hanno avuto modo di conoscersi e collaborare fianco a fianco nei servizi e nelle attività proposte dal progetto, così come di aggiornarsi reciprocamente e scambiarsi competenze su tematiche specifiche – come è stato il caso della gestione dell’emergenza Ucraina.
Tra gli obiettivi principali del progetto, c’era infatti la necessità di costituire e rafforzare una Comunità di pratiche e saperi – multistakeholder e multilivello – tra gli attori coinvolti o coinvolgibili nella promozione dell’inclusione di cittadini e cittadine stranieri/e in provincia di Alessandria. Da un ciclo di quattro workshop condotti da Ashoka Italia (network che riunisce imprenditori sociali innovativi in tutto il mondo), volti alla costituzione della Comunità stessa, è nato il Blue Print: un documento condiviso frutto di tutti i contributi raccolti da soggetti pubblici, enti del terzo settore e privati, che hanno avuto modo di rafforzare la conoscenza reciproca attraverso attività di networking e di approfondire o rafforzare strumenti e concetti inerenti al funzionamento del sistema locale, alle pratiche di storytelling e narrazione, alla teoria del cambiamento e, infine, al lavorare in rete.

Il Blue Print raccoglie lo scopo e gli impegni delle organizzazioni che aderiscono e si riconoscono nella Comunità di Pratiche e Saperi “Fermento”.

Image icon

SVILUPPO E CONSOLIDAMENTO DI RETI E SERVIZI DI PROTEZIONE SOCIALE

Image icon
Sportelli di orientamento e tutela per cittadini stranieri
Da giugno 2021 a giugno 2022, Cambalache e la Comunità San Benedetto al Porto hanno gestito due sportelli di assistenza in rete, il primo dedicato all’orientamento ai servizi sul territorio, alla ricerca attiva del lavoro, al disbrigo di pratiche burocratiche e alla tutela sociopsicologica; il secondo dedicato al disbrigo di pratiche amministrative di gestione di bonus e voucher, attivazione SPID e supporto all’abitare. Lo sportello gestito da Cambalache, in collaborazione con ASGI, ha offerto, inoltre, tutela legale tramite appuntamenti individuali e fissi settimanali.
L’attività di orientamento e assistenza ai cittadini stranieri è stata erogata anche in modo capillare sul territorio provinciale, attivando e consolidando reti con gli enti e i servizi locali per la realizzazione di sportelli outreach, meglio conosciuti come sportelli itineranti. Sono stati realizzati 40 interventi in collaborazione con 10 enti, tra cui: la rete dei patronati ACLI e della Caritas Diocesana, i patronati CISL e INAS, i CPIA, istituti scolastici e scuole di formazione professionale, associazioni sportive e di aggregazione sociale.
Sono stati circa 700 i cittadini stranieri che hanno usufruito dei servizi di sportello, principalmente uomini adulti in età tra i 30 e i 40 anni. Tra le nazionalità di origine prevalenti, citiamo la Nigeria, il Marocco e l’Albania. In crescita le donne che chiedono supporto rispetto al proprio percorso di autonomia e di conciliazione famiglia-lavoro. Le richieste più ricorrenti sono state quelle di supporto nella ricerca di lavoro e nell’accesso a contributi pubblici, nonché orientamento alle principali pratiche burocratiche legate alla regolarizzazione della propria posizione in Italia.
Negli ultimi mesi, gli sportelli di Fermento sono stati di supporto alle famiglie di cittadini ucraini giunti sul nostro territorio a seguito del conflitto e ospitati presso famiglie di connazionali o di volontari di diversi ETS attivi nella gestione di questa emergenza.
I servizi di orientamento, assistenza e tutela restano attivi presso le sedi di Cambalache e della Casa di Quartiere di Alessandria, con frequenza ridotta.
Image icon
Capacity building per operatori sociali
In collaborazione con l’Associazione Frantz Fanon di Torino, è stato attivato un percorso di consulenza e supervisione rivolto a operatori dei Servizi Sociali e del privato sociale del territorio di Alessandria sui temi della presa in carico di minori e famiglie con esperienza di migrazione.

Il ciclo di 3 incontri di analisi di casi e consulenza è stato finalizzato alla costruzione di metodologie di osservazione e intervento integrate e condivise tra i diversi interlocutori presenti sul territorio. La metodologia di conduzione ha previsto il ricorso alla prospettiva etnopsichiatrica con l’apporto di diverse discipline quali antropologia, sociologia della migrazione, psicologia e psichiatria.

Ha chiuso il ciclo una tavola rotonda a cui hanno preso parte rappresentanti dei servizi sociali e sanitari, delle istituzioni scolastiche e del settore dell’accoglienza migranti. Gli enti si sono impegnati a creare un gruppo di lavoro, guidato dal CISSACA, che possa continuare a confrontarsi periodicamente su come meglio intercettare e filtrare bisogni e richieste di minori con disabilità e famiglie migranti e indirizzare gli stessi verso i servizi più appropriati.

Image icon
Servizi di mediazione linguistica e culturale
I servizi, destinati agli enti pubblici, si svolgono in due modalità: affiancamento on-the-job per servizi pubblici e accompagnamento individualizzato di cittadini stranieri presso servizi pubblici. Inoltre, il progetto prevede la possibilità di traduzione di brevi informative emesse dagli stessi servizi pubblici. Cambalache e la Cooperativa Sociale Coompany& hanno offerto ai servizi pubblici della Provincia di Alessandria il supporto di mediatori e facilitatori linguistici e culturali, con l’obiettivo di limare le barriere linguistiche nell’accesso ai servizi e garantire prese in carico più consapevoli ed efficaci.
Sono state oltre 600 le ore di mediazione offerte nell’arco di 10 mesi attraverso due modalità: “a chiamata” per rispondere a esigenze specifiche di comunicazione tra i cittadini stranieri e gli operatori dei servizi; “on the job” per supportare gli operatori pubblici nell’erogazione di un servizio strutturato diretto principalmente a un’utenza straniera. Le lingue che hanno visto un maggior utilizzo: arabo, urdu, bangla, spagnolo e ucraino.
I servizi pubblici che hanno usufruito dell’opportunità sono stati la Questura di Alessandria, i servizi socioassistenziali di tutta la provincia, istituti scolastici e servizi comunali. Grazie alla sinergia promossa con il progetto FAMI “AgorAL”, di cui è capofila la Prefettura di Alessandria, è stato possibile integrare l’offerta con ulteriori ore di mediazione destinate allo Sportello Unico e ai servizi sanitari.
Cambalache continua ad offrire servizi di mediazione linguistica e culturale tramite la stipula di convenzioni con enti pubblici e privati, attingendo a un data base di oltre 100 professionisti.
Image icon
Social mentoring in supporto a nuclei monoparentali
La Cooperativa Coompany&, CISSACA, Cambalache e CARITAS hanno stimolato la costituzione di un gruppo di volontari attivi nel supportare nuclei famigliari in situazione di fragilità, in particolare quelli composti da mamma-bambino e accolti presso strutture di dormitorio e housing sociale. 14 cittadini hanno aderito ad un percorso formativo introduttivo, per poi inserirsi in attività sociali e di supporto operativo tramite incontri di gruppo. Due volontarie hanno invece assunto il ruolo di “mentors” in percorsi strutturati di abbinamento a nuclei famigliari specifici identificati e coinvolti grazie ai servizi socioassistenziali. Sono così divenute protagoniste di nuovi percorsi di inclusione, aiutando le mamme nella gestione del loro quotidiano, delle mansioni domestiche e familiari, per esempio accompagnando i minori a scuola o alle visite mediche.
Image icon

ATTIVAZIONE DI UNA COMUNITÀ DI PRATICHE E DI

Fermento ha promosso un percorso condiviso e collettivo di costruzione di una rete tra oltre 50 enti del territorio, i quali hanno avuto modo di conoscersi e collaborare fianco a fianco nei servizi e nelle attività proposte dal progetto, così come di aggiornarsi reciprocamente e scambiarsi competenze su tematiche specifiche – come è stato il caso della gestione dell’emergenza Ucraina.
Tra gli obiettivi principali del progetto, c’era infatti la necessità di costituire e rafforzare una Comunità di pratiche e saperi – multistakeholder e multilivello – tra gli attori coinvolti o coinvolgibili nella promozione dell’inclusione di cittadini e cittadine stranieri/e in provincia di Alessandria. Da un ciclo di quattro workshop condotti da Ashoka Italia (network che riunisce imprenditori sociali innovativi in tutto il mondo), volti alla costituzione della Comunità stessa, è nato il Blue Print: un documento condiviso frutto di tutti i contributi raccolti da soggetti pubblici, enti del terzo settore e privati, che hanno avuto modo di rafforzare la conoscenza reciproca attraverso attività di networking e di approfondire o rafforzare strumenti e concetti inerenti al funzionamento del sistema locale, alle pratiche di storytelling e narrazione, alla teoria del cambiamento e, infine, al lavorare in rete.

Il Blue Print raccoglie lo scopo e gli impegni delle organizzazioni che aderiscono e si riconoscono nella Comunità di Pratiche e Saperi “Fermento”.

Image icon

SVILUPPO E CONSOLIDAMENTO DI RETI E SERVIZI DI PROTEZIONE SOCIALE

Image icon
Sportelli di orientamento e tutela per cittadini stranieri
Da giugno 2021 a giugno 2022, Cambalache e la Comunità San Benedetto al Porto hanno gestito due sportelli di assistenza in rete, il primo dedicato all’orientamento ai servizi sul territorio, alla ricerca attiva del lavoro, al disbrigo di pratiche burocratiche e alla tutela sociopsicologica; il secondo dedicato al disbrigo di pratiche amministrative di gestione di bonus e voucher, attivazione SPID e supporto all’abitare. Lo sportello gestito da Cambalache, in collaborazione con ASGI, ha offerto, inoltre, tutela legale tramite appuntamenti individuali e fissi settimanali.
L’attività di orientamento e assistenza ai cittadini stranieri è stata erogata anche in modo capillare sul territorio provinciale, attivando e consolidando reti con gli enti e i servizi locali per la realizzazione di sportelli outreach, meglio conosciuti come sportelli itineranti. Sono stati realizzati 40 interventi in collaborazione con 10 enti, tra cui: la rete dei patronati ACLI e della Caritas Diocesana, i patronati CISL e INAS, i CPIA, istituti scolastici e scuole di formazione professionale, associazioni sportive e di aggregazione sociale.
Sono stati circa 700 i cittadini stranieri che hanno usufruito dei servizi di sportello, principalmente uomini adulti in età tra i 30 e i 40 anni. Tra le nazionalità di origine prevalenti, citiamo la Nigeria, il Marocco e l’Albania. In crescita le donne che chiedono supporto rispetto al proprio percorso di autonomia e di conciliazione famiglia-lavoro. Le richieste più ricorrenti sono state quelle di supporto nella ricerca di lavoro e nell’accesso a contributi pubblici, nonché orientamento alle principali pratiche burocratiche legate alla regolarizzazione della propria posizione in Italia.
Negli ultimi mesi, gli sportelli di Fermento sono stati di supporto alle famiglie di cittadini ucraini giunti sul nostro territorio a seguito del conflitto e ospitati presso famiglie di connazionali o di volontari di diversi ETS attivi nella gestione di questa emergenza.
I servizi di orientamento, assistenza e tutela restano attivi presso le sedi di Cambalache e della Casa di Quartiere di Alessandria, con frequenza ridotta.
Image icon
Capacity building per operatori sociali
In collaborazione con l’Associazione Frantz Fanon di Torino, è stato attivato un percorso di consulenza e supervisione rivolto a operatori dei Servizi Sociali e del privato sociale del territorio di Alessandria sui temi della presa in carico di minori e famiglie con esperienza di migrazione.

Il ciclo di 3 incontri di analisi di casi e consulenza è stato finalizzato alla costruzione di metodologie di osservazione e intervento integrate e condivise tra i diversi interlocutori presenti sul territorio. La metodologia di conduzione ha previsto il ricorso alla prospettiva etnopsichiatrica con l’apporto di diverse discipline quali antropologia, sociologia della migrazione, psicologia e psichiatria.

Ha chiuso il ciclo una tavola rotonda a cui hanno preso parte rappresentanti dei servizi sociali e sanitari, delle istituzioni scolastiche e del settore dell’accoglienza migranti. Gli enti si sono impegnati a creare un gruppo di lavoro, guidato dal CISSACA, che possa continuare a confrontarsi periodicamente su come meglio intercettare e filtrare bisogni e richieste di minori con disabilità e famiglie migranti e indirizzare gli stessi verso i servizi più appropriati.

Image icon
Servizi di mediazione linguistica e culturale
Cambalache e la Cooperativa Sociale Coompany& hanno offerto ai servizi pubblici della Provincia di Alessandria il supporto di mediatori e facilitatori linguistici e culturali, con l’obiettivo di limare le barriere linguistiche nell’accesso ai servizi e garantire prese in carico più consapevoli ed efficaci.
Sono state oltre 600 le ore di mediazione offerte nell’arco di 10 mesi attraverso due modalità: “a chiamata” per rispondere a esigenze specifiche di comunicazione tra i cittadini stranieri e gli operatori dei servizi; “on the job” per supportare gli operatori pubblici nell’erogazione di un servizio strutturato diretto principalmente a un’utenza straniera. Le lingue che hanno visto un maggior utilizzo: arabo, urdu, bangla, spagnolo e ucraino.
I servizi pubblici che hanno usufruito dell’opportunità sono stati la Questura di Alessandria, i servizi socioassistenziali di tutta la provincia, istituti scolastici e servizi comunali. Grazie alla sinergia promossa con il progetto FAMI “AgorAL”, di cui è capofila la Prefettura di Alessandria, è stato possibile integrare l’offerta con ulteriori ore di mediazione destinate allo Sportello Unico e ai servizi sanitari.
Cambalache continua ad offrire servizi di mediazione linguistica e culturale tramite la stipula di convenzioni con enti pubblici e privati, attingendo a un data base di oltre 100 professionisti.
Image icon
Social mentoring in supporto a nuclei monoparentali
La Cooperativa Coompany&, CISSACA, Cambalache e CARITAS hanno stimolato la costituzione di un gruppo di volontari attivi nel supportare nuclei famigliari in situazione di fragilità, in particolare quelli composti da mamma-bambino e accolti presso strutture di dormitorio e housing sociale. 14 cittadini hanno aderito ad un percorso formativo introduttivo, per poi inserirsi in attività sociali e di supporto operativo tramite incontri di gruppo. Due volontarie hanno invece assunto il ruolo di “mentors” in percorsi strutturati di abbinamento a nuclei famigliari specifici identificati e coinvolti grazie ai servizi socioassistenziali. Sono così divenute protagoniste di nuovi percorsi di inclusione, aiutando le mamme nella gestione del loro quotidiano, delle mansioni domestiche e familiari, per esempio accompagnando i minori a scuola o alle visite mediche.
Image icon

PROMOZIONE CULTURALE

Image icon
Bella storia
15 episodi video realizzati da un gruppo di giovani italiani e stranieri, per raccontare le realità positive e innovative del territorio, per diffondere passione e curiosità nelle persone, stimolare il tessuto sociale, valorizzare Alessandria e condividerla. Le pillole, diffuse sui canali social dedicati, sono state anche pubblicate sul sito di informazione locale RadioGold.it, grazie alla partnership con Mediaservizi.
Image icon
Comunity Cafè
Quattro incontri tra giovani cittadini stranieri e giovani cittadini locali, nei territori periferici della Provincia di Alessandria, per stimolare la costruzione di reti relazionali, lo scambio di idee e visioni sul concetto di comunità inclusiva, il dibattito sui cambiamenti in corso nella società. Gli incontri sono stati condotti dall’Associazione Cultura e Sviluppo e da tutor con esperienza nella gestione di gruppi giovanili all’interno del “Progetto Giovani” supportati da personale di Cambalache.
Gli incontri sono stati realizzati attivando collaborazioni con realtà locali, nell’ordine, a Novi Ligure con il Liceo Amaldi, a Valenza con l’Associazione Giovanile SPRING UP, a Ovada con la Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri e a Tortona con APS La Fenice.
Image icon
Luoghi in Comune
Iniziativa nata dalla collaborazione tra Cambalache e BlogAL, che ha promosso una narrazione non convenzionale dell’immigrazione sul Comune di Alessandria, tramite visite itineranti e teatralizzate di luoghi della città, di rilievo rispetto alle storie di inclusione delle voci narranti. 8 i giovani con esperienza di migrazione che si sono messi in gioco tramite un laboratorio di teatro e la costruzione di un itinerario basato sulle loro esperienze e testimonianze di vissuto. Due repliche del tour, andate in scena tra maggio e giugno 2022 per le vie di un’Alessandria multiculturale.
Image icon

PROMOZIONE CULTURALE

Image icon
Bella storia
15 episodi video realizzati da un gruppo di giovani italiani e stranieri, per raccontare le realità positive e innovative del territorio, per diffondere passione e curiosità nelle persone, stimolare il tessuto sociale, valorizzare Alessandria e condividerla. Le pillole, diffuse sui canali social dedicati, sono state anche pubblicate sul sito di informazione locale RadioGold.it, grazie alla partnership con Mediaservizi.
Image icon
Comunity Cafè
Quattro incontri tra giovani cittadini stranieri e giovani cittadini locali, nei territori periferici della Provincia di Alessandria, per stimolare la costruzione di reti relazionali, lo scambio di idee e visioni sul concetto di comunità inclusiva, il dibattito sui cambiamenti in corso nella società. Gli incontri sono stati condotti dall’Associazione Cultura e Sviluppo e da tutor con esperienza nella gestione di gruppi giovanili all’interno del “Progetto Giovani” supportati da personale di Cambalache.
Gli incontri sono stati realizzati attivando collaborazioni con realtà locali, nell’ordine, a Novi Ligure con il Liceo Amaldi, a Valenza con l’Associazione Giovanile SPRING UP, a Ovada con la Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri e a Tortona con APS La Fenice.
Image icon
Luoghi in Comune
Iniziativa nata dalla collaborazione tra Cambalache e BlogAL, che ha promosso una narrazione non convenzionale dell’immigrazione sul Comune di Alessandria, tramite visite itineranti e teatralizzate di luoghi della città, di rilievo rispetto alle storie di inclusione delle voci narranti. 8 i giovani con esperienza di migrazione che si sono messi in gioco tramite un laboratorio di teatro e la costruzione di un itinerario basato sulle loro esperienze e testimonianze di vissuto. Due repliche del tour, andate in scena tra maggio e giugno 2022 per le vie di un’Alessandria multiculturale.
unnamed

NEWS

Una Comunità in rete per l’inclusione dei cittadini stranieri  in provincia di Alessandria

Presentato il Blue-Print di Fermento, un manifesto di impegno condiviso a beneficio di tutta la collettività.

Fermento: Un percorso di consulenza e supervisione per migliorare la presa in carico delle famiglie migranti più vulnerabili

Nell’ambito del progetto Fermento, Cambalache e CISSACA hanno promosso un percorso di consulenza e supervisione rivolto agli operatori dei Servizi Sociali e del privato sociale del territorio di Alessandria sul tema della presa in carico di minori e famiglie con esperienza di migrazione, attraverso alcuni incontri condotti dalla Dott.ssa Borile dell’Associazione Frantz Fanon di Torino, specializzata in interventi di etnopsichiatria. Ha chiuso il ciclo di incontri, una Tavola Rotonda, tenutasi nella mattina del 27 settembre 2022, presso il Centro Congressi di Alessandria, che ha costituito un momento di confronto attivo tra soggetti pubblici e privati della Provincia di Alessandria e si è concluso con l’impegno e la disponibilità di creare un gruppo di lavoro, composto da professionisti che a vario titolo possano intercettare e filtrare bisogni e richieste di minori con disabilità e famiglie migranti .

Fermento: Comunità di Pratiche e Saperi

A partire dal mese di Settembre le riunioni di rete avranno l’obiettivo di incrementare ed accrescere la Comunità di Pratiche e Saperi per favorire l’inclusione di cittadini stranieri o di origine

Bella Storia #15: Com’è nato il progetto?

Finalmente davanti alla telecamera, i ragazzi di Bella Storia si raccontano in quest’ultimo video del progetto Fermento: tra idee e sogni, i componenti del gruppo ci svelano i dietro le quinte del loro lavoro.

Bella Storia #14: Community Cafè: in cerchio per immaginare insieme una società inclusiva

I Community Cafè sono stati uno degli strumenti di Fermento per mettere in connessione giovani del territorio provinciale di Alessandria, italiani e stranieri.

Verso il Blue-print della Comunità di Pratiche e di Saperi di Fermento

Il 27 maggio si è tenuto il terzo di quattro appuntamenti previsti dal progetto Fermento per sviluppare e rafforzare la comunità e la rete territoriale che lavora a una società più equa e inclusiva.

700 CITTADINI STRANIERI ASSISTITI TRAMITE FERMENTO

L'azione sperimentale prevista dal progetto ha permesso di attivare una rete di volontari a sostegno di nuclei famigliari monoparentali ad Alessandria.

Bella Storia #13: In rete per i profughi ucraini, il racconto della mediatrice Halyna Hnyd

Il racconto di Halyna Hnyd, mediatrice ucraina originaria di Leopoli che da oltre vent'anni vive in Italia.

Fermento: il percorso sperimentale di Social Mentoring e il lavoro dei volontari

L'azione sperimentale prevista dal progetto ha permesso di attivare una rete di volontari a sostegno di nuclei famigliari monoparentali ad Alessandria.

Bella Storia #12: In tour per Alessandria, grazie a Luoghi in Comune

"Non bisogna mai smettere di sognare, lavorare, inseguire i propri sogni". È uno dei tanti messaggi nati dall'esperienza di Luoghi in Comune, laboratorio teatrale per ragazze e ragazzi con esperienza di migrazione che - attraverso le proprie storie - hanno raccontato la città di Alessandria da una prospettiva nuova, attraverso tappe nella zona di Borgo Rovereto e del centro storico.

Con Ashoka, si rafforza la comunità di pratiche e saperi sul tema immigrazione

Il 27 maggio si è tenuto il terzo di quattro appuntamenti previsti dal progetto Fermento per sviluppare e rafforzare la comunità e la rete territoriale che lavora a una società più equa e inclusiva.

NEWS E AZIONI

Una Comunità in rete per l’inclusione dei cittadini stranieri  in provincia di Alessandria

Presentato il Blue-Print di Fermento, un manifesto di impegno condiviso a beneficio di tutta la collettività.

Fermento: Un percorso di consulenza e supervisione per migliorare la presa in carico delle famiglie migranti più vulnerabili

Nell’ambito del progetto Fermento, Cambalache e CISSACA hanno promosso un percorso di consulenza e supervisione rivolto agli operatori dei Servizi Sociali e del privato sociale del territorio di Alessandria sul tema della presa in carico di minori e famiglie con esperienza di migrazione, attraverso alcuni incontri condotti dalla Dott.ssa Borile dell’Associazione Frantz Fanon di Torino, specializzata in interventi di etnopsichiatria. Ha chiuso il ciclo di incontri, una Tavola Rotonda, tenutasi nella mattina del 27 settembre 2022, presso il Centro Congressi di Alessandria, che ha costituito un momento di confronto attivo tra soggetti pubblici e privati della Provincia di Alessandria e si è concluso con l’impegno e la disponibilità di creare un gruppo di lavoro, composto da professionisti che a vario titolo possano intercettare e filtrare bisogni e richieste di minori con disabilità e famiglie migranti .

Fermento: Comunità di Pratiche e Saperi

A partire dal mese di Settembre le riunioni di rete avranno l’obiettivo di incrementare ed accrescere la Comunità di Pratiche e Saperi per favorire l’inclusione di cittadini stranieri o di origine

Bella Storia #15: Com’è nato il progetto?

Finalmente davanti alla telecamera, i ragazzi di Bella Storia si raccontano in quest’ultimo video del progetto Fermento: tra idee e sogni, i componenti del gruppo ci svelano i dietro le quinte del loro lavoro.

Bella Storia #14: Community Cafè: in cerchio per immaginare insieme una società inclusiva

I Community Cafè sono stati uno degli strumenti di Fermento per mettere in connessione giovani del territorio provinciale di Alessandria, italiani e stranieri.

Verso il Blue-print della Comunità di Pratiche e di Saperi di Fermento

Il 27 maggio si è tenuto il terzo di quattro appuntamenti previsti dal progetto Fermento per sviluppare e rafforzare la comunità e la rete territoriale che lavora a una società più equa e inclusiva.

700 CITTADINI STRANIERI ASSISTITI TRAMITE FERMENTO

L'azione sperimentale prevista dal progetto ha permesso di attivare una rete di volontari a sostegno di nuclei famigliari monoparentali ad Alessandria.

Bella Storia #13: In rete per i profughi ucraini, il racconto della mediatrice Halyna Hnyd

Il racconto di Halyna Hnyd, mediatrice ucraina originaria di Leopoli che da oltre vent'anni vive in Italia.

Fermento: il percorso sperimentale di Social Mentoring e il lavoro dei volontari

L'azione sperimentale prevista dal progetto ha permesso di attivare una rete di volontari a sostegno di nuclei famigliari monoparentali ad Alessandria.

Bella Storia #12: In tour per Alessandria, grazie a Luoghi in Comune

"Non bisogna mai smettere di sognare, lavorare, inseguire i propri sogni". È uno dei tanti messaggi nati dall'esperienza di Luoghi in Comune, laboratorio teatrale per ragazze e ragazzi con esperienza di migrazione che - attraverso le proprie storie - hanno raccontato la città di Alessandria da una prospettiva nuova, attraverso tappe nella zona di Borgo Rovereto e del centro storico.

Con Ashoka, si rafforza la comunità di pratiche e saperi sul tema immigrazione

Il 27 maggio si è tenuto il terzo di quattro appuntamenti previsti dal progetto Fermento per sviluppare e rafforzare la comunità e la rete territoriale che lavora a una società più equa e inclusiva.

CONTATTACI ORA

Inviando questa richiesta, dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy del presente sito ed acconsento al trattamento dei miei dati personali per la gestione della presente richiesta.

CONTATTACI ORA

Inviando questa richiesta, dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy del presente sito ed acconsento al trattamento dei miei dati personali per la gestione della presente richiesta.

Store in aggiornamento

Tra qualche giorno saremo online con tutti i nostri prodotti solidali, pronti per la campagna natalizia
close-link